Vai alla home di Parks.it

Bando - Concorso di idee per la Dora Riparia “Giovani per la Dora”

(Collegno, 13 Gen 12) Il Servizio Pianificazione Sviluppo Sostenibile e Ciclo Integrato Rifiuti della Provincia di Torino comunica che sul sito internet della "Società Zona Ovest di Torino srl" è stato pubblicato il bando "Concorso di Idee per la Dora Riparia - Giovani per la Dora" e i relativi allegati.

L'iniziativa è stata realizzata nell'ambito del Progetto "La Doira: Laboratorio Dora Riparia, Idee rivolte all'Ambiente" del Programma Provinciale IN.F.E.A. 2010-2011.


Si riporta per esteso il bando, mentre gli allegati si possono scaricare consultando questa pagina internet.

Bando – Concorso di idee per la Dora Riparia "Giovani per la Dora"


Art. 1 – Ente Banditore

Zona Ovest di Torino srl – Piazza Cavalieri della S.ma Annunziata, 7 (già Piazzale Avis) – 10093 Collegno (TO) P.I. 08239700019 Tel. 011 – 4050606/4157961 ; Fax 011 – 4026071 E-mail: patto@zonaovest.to.it – Sito internet: http://www.zonaovest.to.it

Art. 2 - Informazioni preliminari
Il Concorso di idee per la Dora Riparia "Giovani per la Dora" è un'azione del Progetto "La Dòira: Laboratorio DOra riparia, Idee Rivolte all'Ambiente", inserito nel Programma In.F.E.A. – Iniziative di educazione ambientale e alla sostenibilità per il biennio 2010-2011 – (D.G.R. n. 76-13259 dell'8 febbraio 2010) e finanziato dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino, dai Comuni di Collegno, Almese, Alpignano, Avigliana, Buttigliera Alta, Caselette, Pianezza, Rivoli, Rosta e dalla Società Zona Ovest di Torino srl, ente strumentale dei comuni del Patto Territoriale Zona Ovest.

Art. 3 – Obiettivi del progetto
Il progetto "La Dòira: Laboratorio Dora riparia, Idee Rivolte all'Ambiente" ha lo scopo di animare e accompagnare il processo di gestione sostenibile delle aree periurbane della Dora Riparia attraverso il coordinamento delle politiche ambientali inerenti il fiume e la partecipazione attiva dei giovani. Il Concorso di idee per la Dora Riparia "Giovani per la Dora", che si inserisce all'interno di tale progetto, ha l'obiettivo di diffondere la cultura dell'ambiente ed incentivare l'educazione e l'informazione ambientale presso la cittadinanza, finalizzandone l'intervento ad una gestione sostenibile del territorio e ad una forte sensibilizzazione sull'ecosistema, il patrimonio culturale locale, la riduzione dei rifiuti, l'efficienza e il risparmio idrico e/o energetico, la riduzione dell'inquinamento, la biodiversità, la mobilità sostenibile, la produzione di energia rinnovabile, ecc. Il Concorso intende raccogliere le idee dei giovani cittadini che più rispondono a diffondere la cultura ambientale e la valorizzazione complessiva del territorio fluviale della Dora Riparia, ricompreso tra la Città di Collegno e la Città di Avigliana. Il Concorso di idee ha l'obiettivo di dar voce ai cittadini (cittadinanza attiva), offrendo in particolare ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni l'opportunità di proporre idee di sviluppo alle Amministrazioni promotrici e realizzarle mediante attività/azioni concrete in campo ambientale, educativo, culturale, sportivo, e comunque di valorizzazione dell'intero territorio fluviale e perifluviale. Il Concorso ha altresì l'obiettivo di costituire un gruppo di giovani – I Giovani Volontari per la Dora – che, coordinati dal Partenariato, promuovano e realizzino congiuntamente l'idea vincitrice grazie alle risorse materiali e immateriali disponibili sul Progetto. L'iniziativa dovrà essere realizzata entro il 31 luglio 2012.

Art. 4 – Oggetto del Concorso
Il presente Bando intende concretizzare le migliori idee progettuali dal valore intercomunale da realizzarsi sul territorio della Dora Riparia. Le idee proposte dovranno attenersi agli obiettivi generali del Programma In.F.E.A. e del PROGETTO "La Dòira: Laboratorio DOra riparia, Idee Rivolte all'Ambiente" di cui alla scheda allegata al presente Bando (cfr. Allegato 3 – Il Progetto La Dòira) e dovranno attuare iniziative volte a PROMUOVERE, VALORIZZARE, FAR CONOSCERE l'ambiente fluviale e perifluviale della Dora Riparia. Le idee dovranno considerare i principi fondamentali dell'educazione ambientale e dovranno avere come elementi fondanti :
1. La presa di coscienza dell'ambiente nel suo insieme e delle problematiche connesse, un aumento della sensibilizzazione sul territorio e i suoi problemi.
2. Le conoscenze: acquisire una comprensione fondamentale dell'ambiente nel suo insieme, delle problematiche connesse e dell'importante responsabilità e del ruolo critico che spetta al cittadino.
3. L'atteggiamento: acquisire valori sociali, un vivo interesse per l'ambiente, una motivazione così forte da voler partecipare attivamente alla protezione, alla promozione sostenibile e al risanamento del territorio.
4. Le competenze: acquisire le competenze necessarie alla soluzione dei problemi dell'ambiente.
5. La capacità di valutazione e la partecipazione: sviluppare il senso di responsabilità ambientale.
Le idee potranno riguardare azioni/attività inerenti le seguenti tematiche, purché nel rispetto degli obiettivi del progetto:
SCIENZA E ISTRUZIONE
ARTE E CULTURA
SPORT E TEMPO LIBERO
Le iniziative dovranno coinvolgere tutto il territorio costituito dai partner istituzionali del Progetto, al fine di valorizzare e promuovere i beni ambientali e culturali dell'ambito fluviale. Le stesse potranno essere realizzate in uno o più luoghi che saranno indicati dai proponenti e potranno essere organizzate in una o più giornate, ma dovranno avere carattere sovralocale, trasversale, e, soprattutto, dovranno promuovere e far conoscere i beni ambientali e culturali lungo la Dora Riparia. Le iniziative potranno far riferimento a più tematiche purché sia considerato il fiume come elemento unificante.
Le aree tematiche:
a) Scienza e Istruzione:

Fanno parte di quest'area tutte le attività inerenti la conoscenza, la ricerca scientifica, la formazione, lo studio, la didattica, ecc… riferite ai diversi ambiti del sapere, quali la fisica, la chimica, la biologia, l'astronomia, la geografia terrestre, le scienze della terra, l'antropologia, l'etnologia, l'archeologia, la storia, la psicologia, la sociologia, la politologia, l'economia, la filologia, la critica letteraria, la linguistica, la giurisprudenza, la storia dell'arte, la medicina e la teologia.
b) Arte e Cultura:
Fanno parte di quest'area tematica le attività che portano a forme creative di espressione estetica nei diversi ambiti statici, dinamici e interattivi, quali la Scultura, la Pittura, l'Architettura, la Prosa, la Poesia, la Fotografia, il Fumetto, il Design, la Musica, il Canto, la Drammaturgia, la Danza, la Cinematografia, la Pirotecnica, i Videogiochi, ecc.
Ne fanno altresì parte tutte le attività per la valorizzazione del patrimonio artistico, architettonico, urbanistico, ambientale, agricolo e culturale dell'area.
c) Sport e Tempo Libero:
Fanno parte di quest'area tutte le attività, senza fini competitivi, riferibili alle varie discipline sportive riconosciute dal CONI e praticabili nel territorio interessato. Appartengono alla tematica anche tutte le attività riguardanti l'impiego del tempo libero per l'interesse e il divertimento, lo svago all'aria aperta, nonché i passatempi, gli hobby, ecc.

Art. 5 – Partecipanti
Il Concorso è aperto ai giovani che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) residenza nel territorio della Regione Piemonte
b) età compresa tra i 18 e i 30 anni
La partecipazione deve avvenire in gruppi informali o formali (es. associazioni) composti da un minimo di 10 giovani. Ogni gruppo deve nominare una persona delegata a rappresentarlo nei confronti dell'Ente banditore. I requisiti di cui alle lettere a) b) devono essere posseduti da tutti i componenti, pena l'esclusione del gruppo.
La partecipazione al Concorso è ammessa per una o più aree tematiche. E' altresì ammessa la partecipazione a più progetti. Sono richiesti ai partecipanti il godimento dei diritti civili e politici, l'assenza di condanne penali irrevocabili per reati che possano incidere sulla moralità professionale e di misure interdittive dai pubblici uffici. I partecipanti manifestano, all'atto della domanda, l'interesse a diventare "Giovani volontari per la Dora". Essi si impegnano a realizzare, promuovere e attuare l'iniziativa proposta.

Art. 6 – Modalità di partecipazione
Per potere partecipare al Concorso, i concorrenti devono presentare la seguente documentazione:
a) Domanda di partecipazione redatta ai sensi del DPR n. 445/2000 secondo l'allegato 1) facente parte integrante e sostanziale del presente Bando. I partecipanti devono riportare i dati identificativi dei componenti e l'indicazione del capogruppo nominato referente nei confronti di Zona Ovest di Torino srl;
b) N. 1 Copia cartacea e n. 1 copia in formato elettronico (cd, dvd) di tutti gli elaborati di progetto. Sono richiesti almeno i seguenti documenti:
1) Relazione di massimo 1 cartella che illustri sinteticamente:
l'idea e i suoi caratteri innovativi
le azioni e i tempi (crono programma)
i risultati attesi (n. persone coinvolte, aumento conoscenza dei luoghi, ecc.)
2) Piano dei costi, tenendo conto del budget disponibile e delle risorse immateriali/materiali indicati nell'allegato 2) al presente Bando
3) eventuali altri documenti e materiali ritenuti utili a chiarire meglio l'idea (es. rappresentazioni virtuali, documentazione fotografica, grafica, ecc.) anche di progetti già realizzati in Italia o all'Estero.
Tutti i documenti e gli elaborati devono essere presentati sia in n. 1 Copia cartacea, sia in n. 1 copia in formato elettronico (cd, dvd). I materiali consegnati non verranno restituiti e saranno eventualmente utilizzati per l'evento conclusivo.

Art. 7 - Modalità di presentazione della domanda
La domanda e gli elaborati vanno trasmessi, a pena di esclusione, in un unico plico. Sulla busta dovrà essere indicato il mittente, l'indirizzo del destinatario e dovrà essere apposta la scritta "CONCORSO DI IDEE PER LA DORA RIPARIA - GIOVANI PER LA DORA". Il plico deve contenere:
- 1 busta anonima chiusa, contrassegnata dalla dicitura: "Progetti", che dovrà racchiudere gli elaborati di cui alle lett. b) del precedente art. 6;
- la domanda di partecipazione ;
- 1 cd o dvd contenente tutti i documenti e gli elaborati di cui alle lettere a) e b) del precedente art. 6.

Art. 8. Termini di presentazione
La domanda e gli elaborati dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre il 2 marzo 2012 al seguente indirizzo:
Zona Ovest di Torino srl – Piazza Cavalieri della S.ma Annunziata, 7 (già Piazzale Avis) – 10093 Collegno (TO)
Non farà fede la data del timbro postale ma unicamente l'avvenuta ricezione entro i termini sopra indicati. In caso di consegna a mano sarà rilasciata apposita ricevuta. L'invio del plico è ad esclusivo
rischio del mittente.

Art. 9. Procedure di valutazione e selezione
La selezione sarà effettuata da una Commissione nominata dal Presidente della Società Zona Ovest di Torino srl. La Commissione valuterà le proposte progettuali sulla base dei seguenti criteri:
Criteri di valutazione – punteggi massimi
1. Coerenza con l'obiettivo dell'azione di cui all'art. 3 e Coerenza con gli obiettivi del Progetto "La Doira" 30
2. Innovazione e originalità dell'idea progettuale 30
3. Efficacia degli strumenti e delle modalità di comunicazione e promozione dell'iniziativa e aumento della conoscenza del territorio oggetto del Bando (n. soggetti raggiunti, ricadute, risultati) 30
4. Attenzione alla sostenibilità ambientale 10
TOTALE 100
La Commissione si riserva la possibilità di richiedere ai partecipanti chiarimenti utili alla valutazione delle proposte progettuali. Nel caso in cui più raggruppamenti ottengano il medesimo punteggio più alto in graduatoria, la Commissione si riserva la possibilità di stabilire per gli stessi lo stato di vincitore allorché sia possibile realizzare in modo sinergico e complementare le relative iniziative proposte con le risorse disponibili. In caso contrario, sarà decretato vincitore il proponente la cui iniziativa ha conseguito il punteggio più alto rispetto al criterio n. 3. Le decisioni della Commissione sono inappellabili. Gli esiti delle valutazioni saranno resi noti attraverso la pubblicazione della graduatoria sul sito http://www.zonaovest.to.it

Art. 10. Premio , budget e rimborso spese
I vincitori del Concorso avranno l'opportunità di realizzare l'iniziativa proposta. Il budget finanziario a disposizione per l'acquisto di beni e servizi strumentali alla realizzazione dell'iniziativa è di € 7.000,00 + IVA, così come indicato nell'Allegato 2 al presente Bando. Zona Ovest di Torino srl, di concerto con i Comuni e gli uffici da questi individuati, la Provincia di Torino e tutti partner di progetto, agevoleranno e coordineranno l'attuazione dell'iniziativa nonché l'eventuale erogazione di servizi delle Pubbliche Amministrazioni che queste decideranno di mettere a disposizione (es. utilizzo sale, locali, autorizzazioni, promozione sui siti web, profili social-network, giornali d'informazione, ecc.). In aggiunta, a titolo di rimborso spese per la partecipazione attiva, l'attuazione delle diverse fasi progettuali e la realizzazione dell'iniziativa proposta, il raggruppamento riceverà complessivamente una somma pari a 4.300 euro al lordo degli oneri a carico dell'Ente. La somma sarà liquidata al rappresentante del raggruppamento dietro rilascio di documento contabile (nota spese, ricevuta, ecc.). I concorrenti non premiati non potranno avanzare pretese o richiedere compensi per il lavoro svolto, gli elaborati redatti e le spese sostenute. La partecipazione non comporta alcun compenso per i richiedenti. Essa dà diritto all'acquisizione dello status di Giovane Volontario per la Dora, grazie al quale si potrà prendere parte attiva all'organizzazione dell'iniziativa.

Art. 11. Proprietà progetti premiati
Le idee proposte diverranno d'esclusiva proprietà di Zona Ovest di Torino srl e della Provincia di Torino, che ne disporranno liberamente per gli usi e le modalità ritenuti opportuni.

Art. 12. Diffusione del Bando e pubblicazione esito del Concorso

Il presente Bando e l'esito del Concorso saranno pubblicati sul sito internet http://www.zonaovest.to.it
Il raggruppamento vincitore verrà informato per iscritto dell'esito del Concorso.

Art. 13. Chiarimenti
Eventuali chiarimenti potranno essere chiesti via e-mail al seguente indirizzo: patto@zonaovest.to.it
Le risposte saranno pubblicate nella specifica pagina del sito della Società.

Art. 14. Disposizioni finali
La partecipazione al Concorso comporta l'accettazione incondizionata di tutte le disposizioni del presente Bando, l'insindacabilità del giudizio della Commissione e delle decisioni di Zona Ovest di Torino srl, nonché il consenso all'esposizione, pubblicazione e diffusione degli elaborati di Concorso, senza pretese alcune. Il concorrente solleva da ogni responsabilità Zona Ovest in tutte le controversie per diritti di proprietà intellettuale, copyright o brevetti che dovessero insorgere da parte di terzi, a seguito dell'impiego dell'idea progettuale. Ai sensi dell'art. 7 e seguenti del D. Lgs. n. 196/2003, si precisa che i dati personali acquisiti da Zona Ovest saranno trattati esclusivamente per le finalità connesse alla procedura concorsuale e che lo stesso trattamento sarà improntato a liceità e correttezza, nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza.

Collegno, lì 20 dicembre 2011
Allegato 1 – Domanda di partecipazione
Allegato 2 – Dotazione finanziaria
Allegato 3 – Il Progetto La Dòira

Per informazioni
Referente del Progetto dott.ssa Katia Fioretti, Tel: 011/4050606 – 011/ 4157961, Fax: 011/4026071

Sito internet: http://www.zonaovest.to.it

La zona a ovest di Torino, con Superga all'orizzonte, vista dal Musinè (F. A.Miola)
Sant'Antonio di Ranverso a Rosta (F. A.Miola)
La Bassa Valsusa, a ovest di Torino, con Rosta e Avigliana, dal Musinè (F. A.Miola)
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2014 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese - p. iva 06398410016