Vai alla home di Parks.it
GPS

La città degli aironi: Il Meisino e l'Isolone Bertolla

Itinerario escursionistico

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: fauna Elevato interesse: bird watching Elevato interesse: geologia Elevato interesse: panorama Elevato interesse: fotografia 
  • Tempo di percorrenza: 2 ore
  • Lunghezza: 8 km

Sono poche le città europee che possono vantare la presenza di una colonia di aironi. Una di queste è Torino. Questo breve percorso a piedi vi consentirà di fare interessanti osservazioni di questi splendidi uccelli e più in generale dell'avifauna del fiume.

Dal cimitero di Sassi, facilmente raggiungibile a piedi dal ponte di Sassi, ci si dirige lungo il fiume, per poi svoltare a destra e seguire la ciclabile che si addentra all'interno della Riserva naturale del Meisino. A un bivio, si prende la stradina sulla sinistra che in breve arriva proprio sulle rive del fiume, dove questo si allarga formando un grande specchio d'acqua in corrispondenza della confluenza della Stura di Lanzo. Qui, durante l'inverno, si possono facilmente osservare centinaia di anatre e di cormorani che pescano lungo le acque. La primavera è invece la stagione delle cerimonie nuziali e non è difficile vedere i maschi degli svassi maggiori compiere splendide parate.
Si continua a destra, si passa sotto viale Agudio, e si arriva in breve proprio di fronte all'Isolone Bertolla dove si trova la colonia di aironi cenerini. La stagione migliore per l'osservazione è la fine dell'inverno, quando gli uccelli tornano sui nidi per iniziare la nidificazione. Senza le foglie l'impatto con le centinaia di grandi nidi che ricoprono quasi interamente le chiome degli alberi è entusiasmante. Gli aironi infatti sono uccelli coloniali che amano nidificare tutti insieme fino a formare grandi colonie con i nidi affiancati e sovrapposti a poca distanza fra di loro. Bellissime le osservazioni degli uccelli che atterrano o partono, oppure mentre sono impegnati nella risistemazione del nido, meglio se con l'ausilio di un binocolo o di un cannocchiale.
Per il ritorno si può seguire il percorso dell'andata, con possibili deviazioni lungo gli altri viali della riserva.
(Testo di Stefano Camanni)


L'itinerario si svolge interamente lungo strade non percorribili dalle auto.

Il Po, l'isolone di Bertolla e Superga, nella Riserva del Meisino (Torino)
Il Po, l'isolone di Bertolla e Superga, nella Riserva del Meisino (Torino)


Libri e guide
Carrello EmporioIntorno al fiume
13,00 €  
 
 
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2014 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese - p. iva 06398410016